Taxi story Roma storie vissute in taxi Italia

Gioacchino Belli grande poeta romano XIX SECOLO
Gioacchino Belli grande poeta romano XIX SECOLO

 

Una serata tutto sommato finita bene 

 

clicca la copertina e leggi
compra clicca l'immagine


         







 Nel profondo dell’uomo albergano

 sopiti poteri. Poteri, che lo stupirebbero

         e che egli non ha mai sognato di possedere;

                forze che rivoluzionerebbero la sua vita,

       se destate e messe in azione.

Orison Swett Marden

 

 

                         Presentazione:

 

Silvio, tassista romano de Roma, è costretto a vivere un momento simile a quello del Presidente del Consiglio “Silvio Berlusconi”.

Nella stessa sera, effettua due corse davvero singolari, nella prima gli sale a bordo una persona che dice di chiamarsi Di Pietro, il famoso magistrato. Nella seconda invece ha preso a bordo una prostituta che lo porta fuori Roma, e che gli fa vivere momenti di paura vera.


 

 

 

 


 

Dedico tutti i miei racconti

alle mie dolci nipotine:

Sofia e Beatrice, che da 

quando sono al mondo

io sono tornato a vivere.

Adriano Burelli

 

SINOSSI


 

Sono salito a mia volta e ho diretto il taxi nella direzione richiesta: cioè al quartiere generale della “Guardia di Finanza”. Ho percorso solo qualche metro, quando, con la coda dell’occhio, ho visto il cliente stendermi la mano come volesse scusarsi. L'ho presa tra le mie mani pensando: “capisco … capisco … quando si va di fretta si possono anche perdere le staffe, però, “mi consenta”, il suo comportamento non le sembra sia stato a dir poco eccessivo”?

Con mia sorpresa e prima che potessi parlare, gli ho sentito dire: Piaceri… “Di Pietro”,

e dopo un’impercettibile pausa, quasi come non ricordasse il resto del nome, ha aggiunto: “Tonino”.

 

IL RESTO DELLA STORIA POTRAI SCARICARLA SU AMAZON


Commenti: 0
** L'intervista**
** L'intervista**


Blog
Blog

Intervista  Adriano Burelli
Intervista Adriano Burelli