Acquista al prezzo di € 11,90

scrivi il nome per la dedica

_________Benvenuto nella pagina Incipit_________

La strada lunga e tortuosa rappresenta la fatica, la sofferenza che, nell'immaginario collettivo, ha lo scopo di farci conquistare la felicità.

L'orizzonte rappresenta la meta da raggiungere per essere felici.

La rigogliosità del paesaggio invece, rappresenta i momenti di felicità vissuti dall'uomo mentre si affanna per raggiungerla, ... ma non l'avverte.

 

Adriano, un tassista, racconta il suo percorso di vita tra i più significativi momenti, attraversando importanti scelte esistenziali.

Una storia, come una gentile e divertente carezza, che rivela un animo sensibile, riflessivo e curioso. Un amante della vita da cui trae lezioni per se stesso e per chi ama.

Egli descrive le sue strade battute con simpatia ed alle volte con semplice stupore di chi proviene da un umile passato che dona però, alla sua esistenza, i più profondi sentimenti ed un onore che lo contraddistingue dai luoghi comuni.

Il suo desiderio è quello di narrare vissuti per un lettore che saprà sorridere di alcune esperienze e commuoversi difronte a piccole, grandi sorprese che egli riserva alla sua famiglia, con la volontà di un insegnamento d'amore e di una più larga scuola di vita.

Fa capolino, nella sua fede religiosa, delicatamente intravista, un angelo custode che lo porta per mano aiutandolo a superare i suoi conflitti emotivi, le sue preoccupazioni... come in un gioco di scacchi... egli riuscirà a fare il suo scacco matto nella sua realtà. 

Prefazione

 

La storia di Adriano Burelli è la storia di un uomo normale che ha vissuto una vita straordinaria. In questo racconto ognuno di noi può riconoscersi, rivivendo i momenti importanti della propria esistenza come riflessi nello sguardo di Adriano, che con costante trasporto emotivo ricorda e condivide con noi gli episodi salienti della sua vita.

Adriano ci insegna infatti, mettendo a nudo la propria storia con il suo stile diretto ma allo stesso tempo variopinto, a vedere la bellezza non solo negli avvenimenti insoliti (e, certamente, tanti ne ha vissuti Adriano), ma anche nella quotidianità, nelle piccole cose sulle quali ci soffermiamo solo quando ripensiamo al passato. Questo è particolarmente evidente nei primi capitoli, nei quali l'Autore ricorda l'infanzia trascorsa nella campagna, in un paesino che oggi ci appare quasi come la scenografia di un film d'autore, ma che Adriano ci fa apparire reale come se fosse davanti ai nostri occhi. Anche la Roma caotica in cui Adriano muove i primi passi da ragazzino è un luogo che non esiste più, ma attraverso gli episodi, e soprattutto le persone raccontate, anche noi oggi riusciamo a coglierne la bellezza.

Di capitolo in capitolo veniamo accompagnati lungo le tappe di una vita piena di sorprese; lentamente ci accorgiamo che, attraverso i tanti ricordi riportati a galla, Adriano ci sta facendo entrare nel suo mondo più intimo, regalandoci emozioni vere.

Non voglio anticipare troppo, perché i colpi di scena sono davvero tanti: anche chi segue da tempo le “clicKatissime” avventure di Adriano scoprirà vicende inaspettate e troverà tante occasioni per ridere e commuoversi leggendo questo libro, questo ritratto di un uomo mai banale che ama sottolineare i suoi “pochi mezzi intellettuali” e la sua scarsa frequenza scolastica ma che in realtà può certamente insegnare qualcosa a tutti noi.

 

Enrico Zampieri


DEDICATO A:

Dedico questo libro alla mia splendida famiglia:

alla mia sposa Anna,

compagna dei giochi della vita e amica sincera;

a Barbara e Francesca,

che fin da bambine mi hanno regalato gioia e amore;

ai miei cinque nipotini,

Sofia, Beatrice, Alessia, Massimo e Vittoria,

che mi hanno regalato una seconda vita. 

Grazie a tutti voi di esserci.

Adriano

Nato nel 1950 a Pietrasecca (AQ), dal 1962 vive e lavora a Roma.

Dopo aver praticato numerosi mestieri ed essere stato persino paracadutista, è diventato tassista.

Da oltre quarant'anni raccoglie le storie vissute in taxi da lui stesso e da altri tassisti per farne dei racconti. 

 

Questa, però, è la storia della sua vita.


Vi prego di condividere sui social e di aggiungere una recensione grazie