Taxi story Roma storie vissute in taxi Italia

clicca la copertina e leggi
clicca la copertina e leggi


 

L’AMICO FRANCO


Primo, un vecchio tassista di una volta, con le manie di superiorità orgogliosa, una sera, prese a bordo due persone che non avevano niente in comune, uno era un senza tetto, l’altro invece, era sicuramente molto ricco.

Con un vizietto però: quello di portarsi dietro un barbone, e con la scusa di offrirgli la cena, lo usava per non far insospettire il tassista.

 

SINOSSI

 

Quello ben vestito, è venuto da me, e con un’aria da gran signore, mi ha detto: “devo andare a Santa Marinella, dista circa 30 Km. Da Roma, mi porteresti con il mio amico Franco”?

Mi è venuto spontaneo rispondere: “Perché non dovrei portarla? Certo che la porto, si accomodi pure”. E gli ho aperto lo sportello.

Lui, invece di entrare, si è rivolto al suo amico Franco e gli ha detto: “Franco, amico mio, Sali che andiamo”.

L’amico Franco è rimasto, per un nano secondo, un po’ perplesso, comunque sufficiente a darmi questa sensazione d’incertezza.

Lì per lì non ci ho badato all'atteggiamento ripulsivo dell’amico Franco, poi, però, ripensandoci, già da quel primo segnale, avrei potuto anche intuire con chi avevo a che fare.

Invece, come un cretino, forse abbagliato dalla bella corsa, ci sono cascato come fossi l’ultimo.

 

IL RESTO DELLA STORIA POTRAI SCARICARLA SU AMAZON


Commenti: 0
** L'intervista**
** L'intervista**


Blog
Blog

Intervista  Adriano Burelli
Intervista Adriano Burelli